La più bella realtà
Tre sorelle unite da un profondo legame: Marta, Chiara e Melania.

Cosa può esserci più forte dell'amicizia tra sorelle, quel legame che unisce tra di loro tre giovani ragazze? Solo la morte.
La perdita di Chiara in seguito ad un incidente provoca in Marta un insanabile senso di colpa, che la costringe a staccarsi dal suo passato e dalla famiglia, per affrontare la sua vita da sola e senza i suoi cari. È una storia importante questa, una storia che va letta fino in fondo, è una storia che va letta con la consapevolezza di arrivare ad una conclusione particolarmente sviscerante: il senso della vita.
Quale è il senso della vita più profondo di una persona se non quello di accettare la morte? Consapevole che dopo la morte c'è un ulteriore vita? Si dice che ad ogni morte di un'anima c'è la nascita di un'altra anima, che questa anima entra dentro di noi e che fa parte di noi, così come è il rapporto fra Marta e Chiara. Due Sorelle unite insieme dalle stesse passioni, dallo stesso amore per la musica, da un desiderio di vivere la loro vita pienamente e con la gioia e la felicità di essere vive. Una gioia, questa, che viene distrutta nel giro di pochi secondi, dalla morte improvvisa di Chiara.
Quella strana sensazione di distacco dalla persona che si ama, trasporta Marta in uno stato di impotenza. La tristezza e il dolore sono troppo forti, a tal punto da non essere in grado di affrontare con lucidità mentale la perdita di una persona cara. E un po' per curiosità un po' per disperazione ci si rifugia nella droga. Tre sorelle che si amano e si aiutano tra di loro. Allora c'è Melania la più grande, quella con la testa sulle spalle, quella sempre presente, che aiuterà
aiuterà Marta e che la sosterrà fino in fondo, fino alla fine di quel tunnel, dove la droga e l'alcol non fanno più da padrone. Marta ne uscirà vincitrice e ritroverà la sua Chiara, negli occhi della nipotina e il suo amore perduto accanto a lei.
Imma Pontecorvo si getta in questo racconto con tutto il suo amore per la vita e il suo significato più grande. Il testo è particolarmente scorrevole e adatto ad un pubblico molto vasto. Gli argomenti trattati, la tossicodipendenza e l'alcolismo, sono il punto principale intorno al quale ruota tutta la storia. Imma riesce, quindi, a mettere in risalto una problematica sociale molto importante in un racconto semplice ma al contempo impegnativo.

Questa la pagina ufficiale dell'autrice: www.immapontecorvo.com