Guida alla Dea madre in Italia

10.01.2019

Nulla si può nascondere per sempre e questo, Andrea Romanazzi lo sa molto bene.

Per chi, come me, è appassionato dello studio sulla Dea Madre, consiglio l'acquisto di questo volume e di andarsene in giro per l'Italia alla scoperta dei magnifici luoghi raccontati con grande precisione da Romanazzi.

La presentazione del libro è ad opera di Syusy Blady, conosciuta al pubblico per essere la conduttrice insieme al marito ..... della riuscitissima trasmissione "Turisti per caso". La sua presentazione coglie l'anima del libro:

"Com'è successo che mi sono appassionata quando avevo 20 anni al più grande insabbiamento storico che sia mai stato perpetrato ai danni del femminile? Dev'essere stato il prodotto del mio femminismo politico, unito alla passione per la mitologia e i racconti delle fate, unito altresì alla mia convinzione di essere, assieme alle amiche del cuore, semplicemente una strega.

Fatto sta che qualcosa di familiare mi è sempre risuonato nel cervello e nel cuore. Qualcosa che mi raccontava di una logica diversa, che non andava cercata nelle rivoluzioni ipotetiche da farsi ma che c'era già, esisteva da sempre, era stata grande e poteva ancora salvare il mondo. Soprattutto perché non era soltanto un assetto sociale contro un altro, ma qualcosa che ha a che fare con il magico, con il divino, con la conoscenza e la consapevolezza personale. Insomma, un arcaico futuro da conquistare.

Poi ho cominciato a viaggiare per le varie serie di Turisti e Velisti per caso e il "caso" mi ha portato in braccio ai suoi tesori. Quante immagini di Dee potentissime, terribili e protettive allo stesso tempo (perché non hanno paura di essere una cosa e il suo contrario, così come solo l'immagine giusta di Dio può essere)! Quante Dee con lo stesso nome, la stessa posa, lo stesso senso, uguali in tutto il mondo! E quanti misteri su quella parte arcaica della nostra storia di esseri umani indicata con i nomi di preistoria e Neolitico! Quanto poco sappiamo del periodo di tempo che va dal 10.000 a.C. alla storia che studiamo ancora, identica e limitata, sui sussidiari...

Perché quel periodo - in cui si sa che fiorì l'agricoltura in tutto il mondo ed esseri evoluti (altro che "primitivi"!) costruivano mura megalitiche - non ci viene restituito in tutta la sua complessità dall'archeologia ufficiale?

Perché io, sì proprio io, devo farmi mille domande di fronte a reperti misteriosi? Perché un periodo della storia in cui i popoli circolavano liberamente e si mischiavano, le grandi città non erano fortificate e perché non c'erano guerre, la gerarchia non esisteva e la natura era rispettata perché sacra dovrebbe essere così dimenticato? Perché, forse, erano migliori di noi. Dovevano essere per forza migliori se riuscivano a stare senza guerre! E come si fa a inventarsi qualcosa di nuovo? A tornare dalla logica del fallo (che non può fallire) a una logica della Dea Madre?...".>>

Dettagli del libro

Editore: Venexia edizioni

Formato: cartaceo - ebook

Pagine: 188

EAN: 9788887944358

Prezzo cartaceo: € 22,50

Prezzo ebook: € 5,49