Inni alla dea madre

29.12.2018

Un atto d'amore verso la Madre

La Devi, o divinità femminile, è Dio nel suo aspetto di Madre; quello stesso Dio al quale si rivolge l'occidentale.
Nel "Navarantneshvara" è scritto: "Devi, la quale è esistenza, coscienza e beatitudine, può essere concepita come essere femminile o maschile, o puro Brahaman. Essa in realtà non è né maschio, né femmina, né neutro".

Qualunque forma la Devi assuma, quali che siano il suo aspetto e gli attributi, sono pur sempre sue espressioni. E l'Uno, nel suo aspetto di Madre, può essere considerato quale Creatrice e Nutrice dei mondi.

Gli inni alla Devi contenuti in questo volume sono tratti dai Tantra, Purana,  e dalla Mahabharata.
In un delicato lavoro di traduzione, l'autore cerca di trasmettere in questi canti sacri lo splendore e la tenerezza dei testi originali, pur senza nulla perdere della loro maestosità.
La sua conoscenza diretta dei testi e la sua esperienza personale contribuiscono a rendere il risultato particolarmente riuscito, al punto da costituire un'opera preziosa e di grande interesse per gli studiosi. Nelle sue pagine è possibile rilevare tutto l'amore dell'autore per la materia, che cerca di riprodurre i ritmi dolcemente cantabili originali. 


Scheda del libro

Editore: Mediterranee 
Traduttore: A. Sorrentino
Collana: Orizzonti dello Spirito 
Genere: Spiritualità e religione 
Formato: cartaceo - 15,50x21,50
Pag. 177
ISBN: 9788827205464