Nel nome di mia madre
Alla morte della nonna, la giovane Micaela De Blanche, orfana di madre e di padre, eredita il completo patrimonio di famiglia e si trasferisce a Borgo San Pio, un paesino alle pendici dell’appennino umbro, dove la famiglia De Blanche possiede un’incantevole cascina, tenuta chiusa da molti anni.  All’arrivo al paesino Micaela farà un’esperienza sconvolgente. Sarà l’incontro con un giovane uomo, dalle sembianze molto simili e quelle di colui che viene conosciuto con il nome di Gesù Cristo, che cambierà completamente la sua visione della sua vita. L’aiuto di Don Mattia, il giovane parroco del paesino di Borgo San Pio, i consigli di donna Maria madre del giovane parroco e quelli di donna Marta, vecchia e cara amica di sua nonna Eugenìa, l’incontro con il prof Theller prima e con Don Michel dopo, saranno determinanti per comprendere alcune verità nascoste nella storia. L'evento determinante sarà l'incontro con una giovane donna, Miryae di Mijdil. Gli eventi si susseguono, l'uno dopo l'altro. I segreti si rivelano e tutti i tasselli si uniscono, combaciando alla perfezione, fino a conoscere una verità che fa paura. La famiglia di Micaela e quella di Don Mattia, sono uniti da un legame che va oltre ogni immaginazione. 

Krishna

07.09.2019

Krishna (devanagari: कृष्ण, Kṛṣṇa) è, nella tradizione religiosa induista, il nome di un avatara del dio Visnù e tale è considerato dalla corrente religiosa indicata come visnuismo che considera Visnù, Dio, l'Essere supremo.

Rama e Sita

07.09.2019

Conosciuto anche come Rāmachandra (chandra per descriverne probabilmente il meraviglioso aspetto simile alla Luna, chandra), Rāma nell'induismo intende rappresentare l'incarnazione divina nel Tretā-yuga, l'era caratterizzata dalla comparsa della malvagità.

Uno degli aspetti più rilevanti della Śvetāśvatara Upaniṣad è l'esposizione del concetto di śakti, cioè della potenza creativa del Dio, del suo aspetto immanente, della capacità di creare, distruggere e mutare gli elementi del cosmo e il cosmo stesso, un aspetto del divino che sarà poi personalizzato in forma di divinità femminile, sposa del Dio, o...

Il terzo occhio è situato nel centro della fronte leggermente sopra le sopracciglia.

Enigmatica figura di mago e filosofo neo-pitagorico, espressione tipica del sincretismo religioso dell'età imperiale, della quale tutto è discusso, a cominciare dall'esistenza. Lo conosciamo infatti attraverso una pretesa biografia, opera di Filostrato, protetto di Giulia Domna (seconda moglie di Settimio Severo); scritta anzi per invito di lei....

Zarathuštra, anche Zarathuštra Spitāma (traslitterazione dall'avestico Zaraθuštra; in pārsi زرتشت, Zartosht), italianizzato in Zaratustra (/ʣaraˈtustra), chiamato anche Zoroastro o Zoroastre (dalla forma greca Ζωροάστρης, Zōroástrēs, di Zarathuštra; IX-VIII secolo a.C. - Bactra?, IX-VIII secolo a.C.), è stato un profeta e mistico iranico[7],...

Mitra

07.08.2019

Mitra è una divinità dell'induismo e della religione persiana ed anche un dio ellenistico e romano, che fu adorato nelle religioni misteriche dal I secolo a.C. al V secolo d.C. Numerosi sono del resto gli aspetti in comune fra questi tre culti.